HaloCode – un cerchio di luce di soli 4,5cm di diametro che non fa solo luci colorate

Halocode è un microcontrollore, potrebbe sembrare una versione ridotta di micro:bit, dato che ha la metà dei led di micro:bit, oppure una versione ridotta di Makey Makey perché apparentemente ha meno sensori di contatto.

E allora?

E allora si tratta di HaloCode di Makeblock, HaloCode si programma con mBlock, ma anche con MU per microPython. HaloCode ha un solo pulsante ma permette di creare una LAN per collegare altre HaloCode. Ha un microfono per creare programmi con riconoscimento vocale, i LED sono RGB per creare combinazioni di colori e, magari, per prendere maggior confidenza con lo spazio colore RGB.

Una LAN significa anche IoT, poter spiegare Internet per esempi, le reti, sincronizzare comportamenti e azioni, comandare a distanza con gesti, sì, con gesti perché HaloCode dispone di giroscopio e sensore di movimento.

Con mBlock possiamo fare esperimenti di AI, intelligenza artificiale, dando istruzioni ad HaloCode di far succedere qualcosa in funzione, ad esempio, del riconoscimento facciale e possiamo lavorare con le emozioni.

Sulla scatola c’è scritto dai 14 anni, ma io ritengo che sia utilizzabile anche prima, come micro:bit, si può utilizzare nell’ultimo triennio della primaria. La possibilità di programmarla in un ambiente conosciuto e familiare simile a Scratch, quindi programmazione a blocchi, ne rende semplice l’utilizzo anche da parte dei piccoli dagli 8 anni in su.

Python a disposizione direttamente dall’interfaccia di mBlock lo rende scalabile alle classi seguenti e per i più grandi si può passare ad un editor maturo come MU e microPython, abbandonando definitivamente i blocchi.

Può accompagnare i ragazzi dalla primaria alle superiori e oltre.

La dotazione base di HaloCode:

  • 12 LED rgb che possono essere accesi con diverse colorazioni per animazioni e giochi.
  • Un pulsante programmabile.
  • Un accelerometro in grado di rilevare e riconoscere diversi tipi di movimento come lo scuotimento, le rotazioni e la caduta libera. Utile per realizzare un sensore di movimento o giochi animati.
  • Una bussola elettronica in grado di rilevare l’orientamento e la rotazione in gradi rispetto al Nord.
  • Un connettore USB a cui è possibile collegare anche power bank esterne per maggiore potenza.
  • Un connettore per l’alimentazione esterna con pile ministilo.
  • WiFi che permette di connettere HaloCode con gli altri dispositivi dotati della stessa tecnologia come altre HaloCode, PC, smartphone,…
  • Un pin 3,3 V
  • 4 sensori di tocco, che sono anche pin di estensione I/O
  • Un microfono
  • Un connettore di estensione elettronica
  • Un connettore per collegare altre schede

Disponibili anche interessanti kit di espansione con motori, sensori, videocamera, …

Per approfondire

Sito ufficiale mmakeblock

Pagina dedicata ad HaloCode

Pagina dedicata alle espansioni mbuild

Il manuale online

L’editor mBlock

L’editor MU

Dove acquistarlo

Campustore

Autore dell'articolo: om

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.