Il Gioco: i progetti dei ragazzi

Il tema del Gioco analizzato da un insolito, per una terza media, punto di vista sociologico, come raccontato nel post Una proposta da grandi:Il Gioco, è stato sperimentato in un progetto realizzato con Scratch, i ragazzi sono stati suddivisi in coppie. Risultati interessanti e la conclusione sarà la presentazione del progetto all’esame di terza media.

Eppur si muove! Un modello del Sistema Solare con Scratch

Come si può realizzare un modello di un fenomeno? Se si utilizza un particolare strumento di modellazione ci saranno limitazioni al modello? Bisognerà sacrificare qualcosa? Fare ipotesi e avere intuizioni. Questo progetto si propone di aiutare i ragazzi a rispondere a queste domande e a trovare connessioni tra le materie e riuscire a tradurre in istruzioni le forze in gioco dei fenomeni. Il Sistema Solare con Scratch.

Il mio nome in codice

Attività unplugged passo passo per la costruzione del proprio nome in codice, un esempio che traina altre considerazioni, quali il concetto di algoritmo e i codici che troviamo nella vita di tutti i giorni, inteso come convenzioni quali l’alfabeto e il codice binario e inteso come codici univoci che servono a identificare cose o persone.

Un pavimento magico per giocare, imparare, crescere

Un pavimento “magico” capace di risvegliare la fantasia, l’immaginazione, la voglia di giocare insieme e di divertirsi dei bambini.
I bambini saranno protagonisti attivi e potranno rinforzare l’apprendimento con attività interattive e, questo, aiuta a sviluppare coordinamento, percezione, reattività e creatività.

ELLIE: una piattaforma digitale per la didattica di oggi

Un progetto molto interessante che merita di essere diffuso perchè raccoglie le sfide dell’insegnamento di oggi: inclusività, gamefication, pensiero computazionale, flipped classroom, che più in generale mette lo studente al centro della didattica e rende la didattica stessa fruibile anche al di fuori delle aule scolastiche. Inoltre, cosa per me molto importante dato che sono una mamma intrufolata nel mondo della scuola, riesce a rendere partecipi anche i genitori in un modo che non è di ingerenza ma di collaborazione.

Pixel Art – un evergreen scalabile per età e classe

La Pixel Art sembra un’attività molto semplice e a tratti infantile, ma con gli opportuni richiami ad altre materie può essere uno spunto per approfondimenti importanti anche per i più grandi.